ricetta liquore clementine calabria

Il liquore alle clementine di Calabria si ottiene con un metodo molto simile a quello con cui si realizza il limoncello. La differenza sta che – in questo caso oltre ad usare le bucce del frutto – si utilizzano anche alcuni frutti interi, bucherellati e lasciati a macerare nell’alcool insieme alle bucce. Il risultato è molto soddisfacente, sia sotto il punto di vista organolettico, sia per ciò che riguarda il profumo, che risulta molto intenso e persistente.
ricetta liquore clementine calabria

Liquore di Clementine calabresi: lista degli ingredienti

La buccia di 12 clementine di Calabria + 4 clementine con la buccia
1 litro di alcool purissimo per uso alimentare
1 litro di acqua
½ kg di zucchero

Scopri anche come realizzare in casa il liquore al bergamotto di Calabria. Qui trovi invece la scheda dedicata alle offerte dell’Amaro del Capo di Calabria!

Liquore di Clementine calabresi: come prepararlo

  1. Lavare accuratamente le clementine e asciugarle con un panno da cucina fresco di bucato. Sbucciare le clementine di Calabria ed eliminare quanto più possibile la parte bianca sottostante che rischierebbe di conferire un sapore amaro al liquore.
  2. Tagliare a striscioline le bucce metterle a macerare in un contenitore di vetro con l’alcool. Nello stesso contenitore immergere le quattro clementine con la buccia a cui saranno stati praticati, con uno stuzzicadenti, tantissimi fori profondi. Chiudere ermeticamente il barattolo e porlo in un luogo al riparo della luce. A tal proposito può essere utile avvolgere il barattolo con della carta di alluminio.
  3. Lasciare a macerare per circa un mese in un luogo fresco. Trascorso questo tempo, togliere le bucce dall’alcool ed eliminarle insieme ai frutti interi; filtrare la soluzione con una garza fresca di bucato o con un passino a maglia molto fina.
  4. Nel frattempo porre sul fuoco una pentola con l’acqua e lo zucchero e far bollire fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. In questa operazione procedere a fuoco lento per evitare che lo zucchero imbiondisca. Quando lo soluzione sarà completamente trasparente, spegnere la fiamma, aspettare che si freddi ed aggiungere all’alcool.
  5. Imbottigliare e chiudere ermeticamente. Lasciar riposare per circa un mese prima di consumarlo.

Il liquore alle clementine di Calabria è ottimo come digestivo, ma si presta molto bene per aromatizzare dolci, per realizzare creme da farcia, come bagna per Pan di Spagna farciti con creme alla frutta, per guarnire gelati alla frutta, per dare un tocco inimitabile alla macedonia. In estate, consumato freddissimo, è una vera delizia per il palato.

Come fare il liquore con le bucce di Clementine

Post navigation


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *