Il baccalà alla cosentina è una pietanza a base di baccalà con peperoni e patate, che può essere considerata sicuramente come un piatto unico. I suoi ingredienti principali (baccalà, patate e peperoni) forniscono infatti rispettivamente: proteine, carboidrati , vitamine.
Di facile esecuzione, il baccalà alla cosentina è un piatto sfizioso che trova quasi sempre l’approvazione anche dei più piccini, proverbialmente refrattari a mangiare il pesce.  La fase in cui si perderà un po’ più di tempo è sicuramente quella in cui si dovrà diliscare il baccalà; a tal proposito, per togliere le spine più ostinate, è consigliabile usare delle pinzette, quelle per togliere le sopracciglia andranno benissimo. Occorre ricordare comunque che nella parte finale del pesce, ovvero verso la coda, non vi sono spine. Dovendo quindi scegliere se comprare la parte alta o quella finale del baccalà, meglio optare per quest’ultima.
baccalà peperoni e patate alla cosentina

Per la realizzazione del baccalà con peperoni e patate alla cosentina occorre spellare il pesce e allora può risultare utile qualche piccola raccomandazione e trucco per la pulizia.

  • Iniziare a spellare il baccalà dalla parte superiore verso la coda.
  • All’inizio sollevare un piccolo lembo di pelle per tutta la larghezza del pesce.
  • Mentre con una mano si solleva e si tira la pelle, con l’altra, aiutandosi col la lama messa di piatto di un coltello, tenere ben fermo il baccalà. Ricordare che comunque è possibile farlo spellare al pescivendolo.

Ma passiamo alla ricetta vera e propria, ecco qui di seguito la lista delle materie prime necessarie alla realizzazione.

Baccalà alla cosentina: elenco degli ingredienti

Un kg di baccalà ammollato
500 gr di patate
500 gr di peperoni
Olio evo q.b.
Un pizzico di origano
Tre cucchiai di pangrattato

Come realizzare il baccalà con peperoni e patate: procedura passo per passo

  • Come prima cosa sciacquare, diliscare e spellare il baccalà, tagliarlo a pezzi non molto grandi e dividerli in tre porzioni. Lavare, tagliare a listarelle i peperoni e saltarli in padella con dell’olio evo. Stufare fino a mezza cottura.
  • Lavare, sbucciare e tagliare le patate a rondelle dello spessore di circa 3-4 millimetri.
  • Oliare una teglia da forno, adagiare sul fondo le patate, salarle, condirle con una parte del fondo di cottura dei peperoni. Spargere su di esse un terzo del pesce e finire con  i peperoni. Proseguire facendo altri due strati identici.
  • Terminare spolverizzando con del pangrattato e una manciatina di origano e irrorare molto bene di olio evo ed infornare a 200°C per circa 40 minuti e comunque fino a quando non si sarà formata una bella crosta dorata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *