pesto alla calabrese ricetta

Il pesto alla calabrese non è certamente famoso come quello alla genovese, ma questo non vuol dire che sia meno goloso e profumato. Questa salsa – chiamata anche più semplicemente pesto calabrese – è realizzata con ingredienti regionali di grande qualità, famosi in tutto il mondo, come la rinomata cipolla di Tropea, solo per citarne uno degli ingredienti presenti. A dare un gusto fresco e deciso a questa salsa ci sono i pomodorini datterini calabresi e a conferire un inconfondibile sapore mediterraneo non poteva mancare il profumo unico dell’origano selvatico calabrese. La ricotta fresca, il tipico pecorino, l’olio extravergine di oliva e un pezzettino dell’immancabile peperoncino completano questa fragrante salsa vellutata e sfiziosa, ideale per condire la pasta, impreziosire la pizza, preparare bruschette, tartine o per creare gustosi panini gourmet.

Per condire pasta, pizza e bruschette, puoi anche provare la sardella!

Il pesto alla calabrese è di facile esecuzione e può essere conservato in frigo per qualche giorno, a patto che la ricotta fresca venga aggiunta all’ultimo momento. Se si vuole fare una piccola scorta per l’inverno, è possibile surgelarlo in piccole porzioni senza la ricotta, che potrà essere aggiunta al momento dell’uso.

Leggi anche la ricetta dei pomodori verdi sott’olio alla calabrese.

Pesto alla calabrese: lista degli ingredienti necessari

6 Pomodorini datterini
1 Cipolla rossa di Tropea
2 Peperoni rossi
250 gr. di ricotta fresca
100 gr di pecorino grattato
Un pezzetto di peperoncino fresco (leggi come essiccare il peperoncino)
Un pizzico di origano
Olio extravergine di oliva
Sale q.b.

Pesto calabrese: la procedura passo per passo

  • Lavare molto bene gli ortaggi, tagliare a striscioline i peperoni e la cipolla e dividere in spicchi i pomodorini. Porre il tutto in una padella con dell’olio extravergine di oliva ed il pezzetto di peperoncino. Far cuocere a fuoco basso.
  • Lasciar freddare un poco e frullare con un frullatore ad immersione. Aggiungere il pecorino grattato e la ricotta precedentemente ridotta in crema con una forchetta. Amalgamare molto bene. Completare il pesto alla calabrese con un pizzico di origano. A questo punto non rimane che gustare questa prelibatezza che contiene in se molti profumi e sapori di una terra generosa ed ospitale.Una piccola raccomandazione:
    Non cadere nella tentazione di frullare anche la ricotta, perché  frullata ad alta velocità tende a liquefarsi e a perdere la propria consistenza, il che renderebbe troppo liquido il tradizionale pesto alla calabrese.

Pesto alla calabrese: ricetta

Post navigation


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *