ricetta patate mpacchiuse

Le patate alla calabrese – più conosciute con il nome originario di patate mpacchiuse – è una preparazione molto semplice e il risultato è una via di mezzo tra le patatine fritte e quelle al forno. La loro particolarità sta nel fatto che, alla fine della preparazione, risultano attaccate una con l’altra per mezzo di una bella crosta dorata che le trattiene tutte insieme. Da qui il nome “mpacchiuse”, che vuol dire appunto “appiccicate”. Molto da preparare, sono un modo alternativo per gustare le patate.
ricetta patate mpacchiuse
Per ottenere un risultato veramente straordinario, l’ideale sarebbe usare la patata silana IGP, ma – in alternativa – le patate mpacchiuse possono essere realizzate con una qualunque patata a pasta gialla, molto asciutta0, come quella che si utilizza solitamente per alla preparazione degli gnocchi.

Patate mpacchiuse: lista degli ingredienti

Patate 1 kg
Olio evo 8 cucchiai
Spicchi d’aglio 2
Sale q.b.

Ricetta mpacchiuse: ecco come prepararle

  • Sbucciare, lavare le patate, asciugarle e tagliarle a spicchi dello spessore di 3-4 millimetri. Intanto, far rosolare i due spicchi d’aglio nell’olio, una volta dorati toglierli dalla padella e versarci le patate; salarle e coprire con un coperchio.
  • Far cuocere a fiamma media per circa 10 minuti, rimestare le patate e coprire ancora per altri dieci minuti. A questo punto saggiare la cottura e se risulteranno pronte, togliere il coperchio ed alzare la fiamma fino a quando non saranno diventate belle dorate.
  • Le patate mpacchiuse, alla calabrese, risulteranno croccanti all’esterno, morbide all’interno e tutte attaccate tra loro da una gustosa e invitante crosticina.
  • Una raccomandazione importante da seguire, che vale sia per le patate al forno, per quelle fritte e – naturalmente- anche per quelle ‘mpacchiuse: nella cottura non oltrepassare mai la doratura, perché – quando la patata vira il suo colore dorato verso il marroncino – si sviluppa una sostanza chiamata “acrilammide”, una sostanza nociva per la salute; è il risultato della carbonizzazione degli zuccheri, molto abbondanti nelle patate, così come nei cereali.
Patate mpacchiuse: ricetta delle patate “appiccicate” alla calabrese

Post navigation


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *