Come abbiamo già visto nel post in cui abbiamo parlato delle caratteristiche, delle origini, degli effetti benefici e delle proprietà del bergamotto calabrese, questo particolare frutto – che cresce quasi esclusivamente nella regione Calabria – non viene quasi mai mangiato direttamente, ma usato moltissimo in campo alimentare, soprattutto nella prearazione di confetture, marmellate, gelatine e spremute – specie in aggiunta ad altri agrumi. Uno dei prodotti più venduti a base di questo agrume dalle mille proprietà e dai tanti benefici è l’olio essenziale, che può essere utilizzato come prodotto erboristico, ad esempio per confezionare creme, maschere pe il viso e per i capelli, per fare un bagno rilssante (basta aggiungere poche gocce all’acqua calda della vasca per poter placare almeno provvisoriamente lo stress psicofisico e ridurre il malessere psicologico, soprattutto nei casi di ansia e depressione).

Ma l’olio essenziale di bergamotto è utilizzato anche in cucina, sia per la preparazione di primi piatti – specie quelli a base di pesce – che per la realizzazione di ottimi dolci profumatissimi, da credenza o a base di creme. L’olio essenziale di bergamotto si trova nelle comuni erboristerie, ma anche in farmacia e in alcuni negozi biologici; negli ultimi tempi sono nati anche diversi e-commerce dove potete acquistarlo comodamente da casa, ma in questo post vi spigheremo come prepararlo in casa con una ricetta fai da te. Gli unici ingredienti che vi occorreranno sono 1 bergamotto maturo e 250 ml di olio extra vergine di oliva (olio evo).

Come fare l’olio essenziale di bergamotto fai da te: ricette fatta in casa

La preparazione dell’olio essenziale di bergamotto fai da te è semplice: per ottenere un olio profumato al punto giusto, si dovrà mettere a macerare in 250 ml di olio evo – in un barattolo chiuso ermeticamente e al riparo dalla luce -la buccia di un bergamotto privata della parte bianca. Si lascerà in infusione per circa un mese, dopodiché si procederà a filtrare l’olio e a conservarlo in un barattolo ben chiuso in frigorifero.
A questo punto, è possibile usarlo in cucina o nella preparazione di creme e maschere naturali fai da te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.